• slide1
  • slide2
logo-slideshow

Enrica Sabatini-fotoL.MattioliNel Rinascimento la danza veniva insegnata a corte fin dalla più tenera età, faceva parte dell’educazione di dame e cavalieri. Onestà, virtù e modestia erano le qualità cui aspiravano principi, duchi e condottieri i quali danzavano non solo per svago durante feste e banchetti ma anche per dimostrare la potenza della Signoria che rappresentavano. La danza come la musica, era scienza ed arte allo stesso tempo. I principii di armonia e bellezza che le regolavano erano comuni anche alla Pittura, all’Architettura ed alla Matematica. Queste discipline erano espressione dello spirito umanista che poneva l’Uomo al centro del Mondo, artefice di sè stesso e delle proprie capacità.
Oggi come allora capirne il linguaggio può aiutarci ad essere migliori, più creativi e pronti ad intraprendere un viaggio alla scoperta delle nostre radici. Un viaggio per conoscere ed approfondire la Storia non solo attraverso i libri ma anche imparando a muoverci con eleganza e raffinatezza.Un viaggio per divertirci, perché no, come si faceva nei castelli e negli antichi palazzi di un tempo. Il corso, condotto dal M°Enrica Sabatini, offrirà l’opportunità di apprendere autentiche danze dell’epoca conservate nei trattati composti dai più importanti maestri di danza e teorici del Rinascimento come il “De arte saltandi & choreas discendi” (1455 ca.) di Domenico da Piacenza, il “De pratica seu arte tripudii” (1463) di Guglielmo Ebreo da Pesaro, l’“Orchésographie” (1588) di Thoinot Arbeau e il “The English Dancing Master” (1651) edito da John Playford. Il corso si rivolge a giovani e adulti di ogni età, appassionati e curiosi, insegnanti, musicisti, educatori, danzatori, attori, etc…; sarà suddiviso in livelli dando così la possibilità di apprendere anche a chi non ha esperienza di movimento. Lo studio di questo repertorio sarà articolato in una prima fase di riscaldamento comprendente esercizi legati all’aspetto ritmico-musicale al quale farà seguito una seconda fase dedicata all‘apprendimento dei passi relativi alle coreografie prese in esame. Frutto di attente ricostruzioni filologiche esse ci condurranno alla conoscenza ed alla pratica dei principali generi della danza antica.